Visualizzazioni totali

BENVENUTI NEL BLOG TIRA E .......molla! ESPRIMETE LE VOSTRE IDEE E LE VOSTRE EMOZIONI

POST COMMENTI SONDAGGI SU ATTUALITA' POLITICA SENTIMENTI TEMPO LIBERO FAMIGLIA E FIGLI COSTUME SALUTE E BELLEZZA LETTURE - anche su TWITTER E FACEBOOK























Cerca nel blog

Loading...

mercoledì 15 giugno 2011

GALANTERIE

Mi riallaccio un po' al post precedente, per dire come sono galanti e aperti gli uomini del sud.
Quando si viaggia, diciamo a sud di Roma, il maschio italico diviene molto più aperto, schietto ed eloquente, spesso in maniera anche assai rustica e ruspante, ma comunque gradevole.
I camonisti lampeggiano, gli automobilisti strombazzano, gli operai e i muratori impegnati a lavorare per strada, a torso nudo sotto il solleone, fischiano, invitano, urlano apprezzamenti grossolani.
Tutto ciò mi fa sorridere.
Un po' più al nord tutto diviene più asettico, anche il corteggiamento da strada. Gli uomini sono silenziosi, riservati, non ti si filano di pezza, al più qualcuno insiste, muto, con lo sguardo.
Ma non posso non ricordare una cosa accadutami, a riguardo e in controtendenza, tanto tempo fa.
Avevo circa ventanni, dunque ero fresca e carina, credo. Ero in vacanza estiva con mia madre. Era da poco crollato il muro di Berlino e noi facevamo un viaggio in Europa, ma soprattutto in Germania, tra est ed ovest. Una mattina, da poco sveglia, ero affacciata alla finestra di un hotel, a pian terreno, a Francoforte sul Meno, capitale finanziaria della Germania. Passò un bel giovane teutonico, alto, biondo, con gli occhi azzurri. Mi guardò affacciata alla finestra con mamma. Tornò indietro, colse una rosa in un'aiuola vicina e me la porse con garbo, senza parole.
Credo di conservarla ancora in qualche vecchio scatolone di ricordi o forse è rimasta solo in un cassetto della mia memoria.
Fu un bel gesto.
Dunque, viva la galanteria maschile al nord e al sud!

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget