Visualizzazioni totali

BENVENUTI NEL BLOG TIRA E .......molla! ESPRIMETE LE VOSTRE IDEE E LE VOSTRE EMOZIONI

POST COMMENTI SONDAGGI SU ATTUALITA' POLITICA SENTIMENTI TEMPO LIBERO FAMIGLIA E FIGLI COSTUME SALUTE E BELLEZZA LETTURE - anche su TWITTER E FACEBOOK























Cerca nel blog

Loading...

mercoledì 28 settembre 2011

Ho l'impressione che i palinsesti TV siano più che mai ricchi di programmi di politica, attualità e approfondimenti. Otto e mezzo, l'Infedele, Omnibus, Piazza pulita, Bersaglio mobile, Quarto grado, Chi l'ha visto, Porta a porta, Matrix, Studio aperto, Ballarò.
Li seguo quasi tutti, soprattutto quelli su LA7,che apprezzo molto.
Mi manca solo Santoro e il suo ANNOZERO!
Oggi sono stata a Roma per un corso di aggiornamento-formazione.
La nostra capitale è sempre magnifica. Ho percorso il lungotevere, a nord, verso l'Olimpico, ho visto bei palazzi, larghe strade, la sede Coni, una delle sedi Rai. L'aria era calma e calda, ancora bella, piacevole, frizzante. Il traffico vivo e sostenuto, le persone indaffarate, allegre, ancora abbronzate, per lo più gentili.
I viaggi brevi e di lavoro stancano, ma sono un modo come un altro per staccare un po' la spina.


Le grandi sofferenze formano il carattere. Siamo come una grande botte in cui il vino delle emozioni, degli affetti, delle esperienze decanta,sedimenta, si raffina. L'età porta via la giovinezza e la bellezza, ma dona tanta saggezza, equilibrio, maturità, consapevolezza.

lunedì 26 settembre 2011

AIUTOOOOO

Mi sento attaccata, accerchiata da tutte le parti.
Come esco di casa, mia figlia mi chiama a telefono dicendo che ha appena finito i compiti e, quindi, può uscire?
La Tata dell'anno scorso ha dato forfait. Dunque, da inizio settembre, ne ho un'altra, che però questa settimana non può venire. Quindi ho dovuto chiamare la "vecchia" e chiederle se per pochi giorni può sostituire la Tata che l'ha sostituita!
Ieri abbiamo avuto la vendemmia, dunque ho un surplus di panni e scarpe sporche da ripulire.
Bisogna cambiare tutti i letti e aggiungere una copertina, perchè di notte inizia a far freschetto.
Stamattina non ho fatto in tempo a fare la spesa, dunque oggi non ho pane.
Mia madre non mi dà più una mano, ma anzi ogni volta che vado ad lei a salutarla o a sfogarmi un po', mi riversa addosso tutte le sue lagnanze dovute a dolori, pasticche, necessità varie, adempimenti da fare.
Il mio capo ha convocato i colleghi e me per dirci che dobbiamo darci dentro con la "produttività", metterci sotto, lavorare di più, di più, sempre di più. Naturalmente senza nulla in più in cambio.
Mio marito è oramai completamente andato. Vive per sè e i suoi hobbies, non fuma più, è nervosissimo, tutto il suo tempo libero lo trascorre fuori casa, va in bici, vede gli amici, ha i suoi spazi.
IO SONO FUSA!!!!!

SBAGLIARE È UMANO .......

.......... perseverare è diabolico. Oggi (ante) i nostri rappresentanti politici in Parlamento hanno detto no all'arresto di Milanese. L'opposizione aveva chiesto ed ottenuto il voto segreto, sperando in libertà di coscienza e responsabilità, ma Bossi e la lega hanno deciso di non staccare ancora la spina.
In cambio di cosa?

mercoledì 21 settembre 2011

DONNE MULTITASKING

Ora anche il cinema celebra le donne che fanno tutto e tutt'assieme.
Prossimamente esce nelle sale il film MA COME FA A FAR TUTTO?, nel quale Sarah Jessica Parker, dismessi i panni sexy di Carrie Bradshaw di SEX AND CITY, è una mamma americana moderna che lavora, tiene casa, accudisce i figli, asseconda il marito, un po' come la maggior parte di noi.
Io per la verità sono un po' stufa di fare la trottola, stanca morta in ogni momento della giornata e poco riconosciuta in questi sforzi dal coniuge.
Non credo che noi donne abbiamo una marcia in più, che il nostro cervello sia più veloce, che effettivamente abbiamo la capacità di far bene più cose insieme.
Semplicemente facciamo di necessità virtù, rimettendoci in energia e salute. Ma è una necessità perchè vogliamo avere indipendenza economica, realizzarci come professioniste e avere una famiglia con figli.
E' tutto bellissimo, ma siamo fritte!!!

DISTURBI DELL'APPRENDIMENTO

Ho paura che mio figlio soffra di disgrafia e disortografia, perchè scrive molto male, ha una pessima grafia, fa errori, regge male la penna. Ha un'ottima maestra di lettere che però non mi ha mai prospettato la cosa. Piuttosto, ogni volta che vado ai colloqui, mi dicono che è un briccone irrequieto. Approfondirò. Se mai fosse, dovrei cercare di fargli fare una vera e propria riabilitazione con esperti.

IL CASO DI ROCCAVENTOSA - CAPITOLO IV

...... segue dalle puntate precedenti


  Lasciò la stanza in punta di piedi, camminando quasi all’indietro, finché non giunse alla porta. La aprì piano e scivolò via, maledicendo quel momento tra sé e sé.

* * * * *
  Intanto Costa, appena arrivato in ufficio, conosciuto anche Parisi, impartiti caparbiamente i primi ordini, si era messo all’opera ed era più che intenzionato ad andare avanti per la sua strada.
  Immaginando di poter essere osteggiato dai familiari della vittima e, in genere, dall’opinione pubblica, in paese come in caserma, preparò una relazione dettagliata, per quanto possibile, che integrò con delle lettere ai suoi superiori diretti. Era consapevole che fosse una maniera assai singolare per presentarsi e iniziare a lavorare in un posto, in fondo, tranquillo.
  Comunque, andò avanti come un caterpillar.

....segue

martedì 20 settembre 2011

RICCHEZZA E POVERTÀ

Il debito sovrano ammonta a circa duemila miliardi di euro, la ricchezza privata degli italiani, delle famiglie a circa novemila miliardi di euro. Logicamente le grandi ricchezze sono concentrate nelle mani di pochi, ma una patrimoniale calibrata potrebbe aiutare risolvere le cose.

È tutta colpa di Scilipoti!

Se Vittorio Emanuele di Savoia fu considerato responsabile di aver consegnato l'Italia a Mussolini e di aver permesso la cosiddetta marcia su Roma, che diede vita al ventennio fascista, così Scilipoti e gli altri millantati responsabili sono stati, circa un anno fa, e vanno considerati i colpevoli del voto di fiducia al terzo o quarto Governo Berlusconi, voto che forse ci costerà il tracollo finanziario.
Italiani, brava gente, ignavi.
Ventanni di fascismo con, in dono, l'alleanza con Hitler, la seconda guerra mondiale e la sconfitta e vent'anni con Berlusconi con, in dono, il decadimento dei costumi e della morale, il velinismo e la disfatta economica.
Siamo ancora in tempo a svegliarci, ma veloci!!!!!

CRISI

La situazione economica internazionale è veramente disastrosa e anche noi stiamo per andare a picco.
Non riesco a star tranquilla. Faccio spesso il giro delle banche per chiedere informazioni, ma le notizie sono allarmanti. La Grecia, di fatto, anche se la cosa non è ufficiale, è fallita. Così come tempo fa è fallita l'Islanda, l'Argentina, l'ex Unione Sovietica. Cosa significa per uno stato fallire, andare in default?
Significa cominciare a praticare tagli spietati, fare macelleria sociale, ridurre drasticamente i servizi, non restituire il debito, ossia i titoli di Stato o non pagare gli interessi. Dopo la Grecia può toccare a noi, a Italia, Francia e Spagna.
Abbiamo circa duemila miliardi di debito pubblico, debito di gran lunga superiore al PIL. Queste cifre blu non le sappiamo nemmeno scrivere, troppi zeri, troppo irreali, troppo al di fuori e al di sopra dei nostri piccoli bilanci familiari, dei nostri conti della spesa. Non oso immaginare cosa ci può accadere, ma quello di cui sono convinta e che Berlusconi deve andarsene via, a casa a fare ilnonno, a riconciliarsi con la sua Veronica, angelo del focolare o alle Antille a vivere la sua disperazione di essere finito, di essere vecchio.
La verità è che la situazione di per sè è tragica e quindi ci sarebbe almeno bisogno di un Governo serio, di qualsiasi colore.
Sono contraria ed elezioni ora. È ormai troppo tardi, ma gli alleati di Governo, Bossi e gli altri, dovrebbero staccare la spina. Altrimenti saranno corresponsabili del disastro berlusconiano ed economico.

venerdì 16 settembre 2011

IL GIALLO A PUNTATE - IL CASO DI ROCCAVENTOSA - CAPITOLO IV

.... segue


  «Ma è assurdo, non ho mai sentito nulla di così assurdo, in un momento così poi, non lo sopporto», disse fermo Edoardo.
  «Deve riferirgli di annullare questo mandato, questo accidenti di provvedimento o come altro si chiama. Domani ci saranno i funerali, come previsto. Non posso accettare, supinamente, che un pivello appena arrivato qui da chissà dove, fresco di studi, si metta a giocare all’investigatore sulla nostra pelle, provocando uno scandalo senza eguali. Questo per noi è un momento di grande dolore, lo sapete tutti del resto. Se ne torni al Comando e gli dica di desistere, altrimenti interesserò direttamente il Questore».
  «Don Edoardo, mi mette in grande difficoltà, non me ne vogliano, ambasciator non porta pena, io sto solo eseguendo gli ordini di un superiore, cui sono subordinato, ... Le lascio il provvedimento. Poi facciano come credono, credo che tra un po’ Costa verrà di persona».
  E così il povero Parisi si congedò, facendo un lieve inchino con un cenno del capo ai signori e un leggero baciamano alla principessa, che era rimasta per tutto il tempo in silenzio, con il volto impassibile e composto, che non lasciava intravedere alcuna emozione. .....

                                                                                                                                                                              segue
... la Lega dovrebbe proprio staccare la spina al Governo. Per riguadagnare un po' di faccia, di credibilità ed elettori. Non si può andare avanti con Berlusconi Presidente del Consiglio. E'Arrivato il momento di mettersi da parte. Stiamo colando a picco. Certo, anche le elezioni ora sarebbero un disastro. La crisi economica è troppo forte ....

ANAGRAMMANDO SILVIO BERLUSCONI

.... non se ne va! Almeno anagrammiamolo:


Silvio Berlusconi

Bello, sicuro, vinsi! 

Il burlesco inviso.

Su rinvio (a giudizio), bollisce.

Er Bossi? Un villico... 

Si levi, bruscolino (Brunetta?)!

mercoledì 14 settembre 2011

IL GIALLO A PUNTATE - IL CASO DI ROCCAVENTOSA - CAPITOLO IV

...... segue


  «Don Edoardo, Signora, Don Francesco, io sono mortificato. Mi sento in imbarazzo a dover essere proprio io a darvi questa notizia. La verità è che il nostro nuovo Capo Comando, l’Ispettore Costa, arrivato questa mattina dalla Sicilia, anzi, beh, da Napoli... Sapete, è l’ufficiale che è stato appena nominato e mandato qui a Rocca per riordinare un po’ la sede...», farfugliò Parisi.
  «Ebbene, che vuole questo Ispettore Costa?», proruppe Francesco Maria.
  «Ve lo dico in due parole, tanto è inutile cercare di essere diplomatici in un frangente del genere. Questo è venuto stamattina. Ferrara è andato a prenderlo alla stazione di Caianello, in macchina. Durante il viaggio, parlando del più e del meno, arrivati in paese, ... gli ha riferito della morte della Signorina Clelia, di come l’ha ritrovata Rosa ieri sera, gli ha parlato della vostra famiglia, di quanto siete importanti per noi di Roccaventosa. Ebbene l’Ispettore si è convinto, o perlomeno dubita, che la Signorina possa essere morta ... avvelenata e non di morte naturale».

...... segue

lunedì 12 settembre 2011

Ai miei lettori .....

Tornerò, giuro che tornerò!
Giusto il tempo di riavermi dallo choc delle ferie finite, della riapertura delle scuole, della spesa di libri, zaini, colori, compassi, fiocchi, coccarde, astucci, dell'addio della Tata e di mille altre incombenze ......
Aspettatemi, vi prego!!!!!!

venerdì 2 settembre 2011

Ora che l'estate è finita
sogno di inseguire il sole
sempre più a sud
Mi sposterei
facendo un girotondo
che mi riscaldi il cuore
e mi impigrisca
di caldo e mare
anche d'inverno
Ma il sogno svanisce
al risveglio
e le impalpabili e violente
catene umane
mi condurranno a casa
dove siederò legata
dietro le porte sbrancate
del dovere
Sono ancora al mare e ci resterei volentieri a lungo, ma rientrerò dopo il week end. Il dovere mi chiama. La mia mente è già ai libri da comprare, ai grembiulini, agli zaini da preparare, al barbiere, ai nuovi impegni sportivi dei ragazzi. Ma so che al rientro comincerò subito il conto alla rovescia per misurare il tempo che mi manca alla prossima estate e al riabbraccio col mio mare!
Si è verificato un errore nel gadget