Visualizzazioni totali

BENVENUTI NEL BLOG TIRA E .......molla! ESPRIMETE LE VOSTRE IDEE E LE VOSTRE EMOZIONI

POST COMMENTI SONDAGGI SU ATTUALITA' POLITICA SENTIMENTI TEMPO LIBERO FAMIGLIA E FIGLI COSTUME SALUTE E BELLEZZA LETTURE - anche su TWITTER E FACEBOOK























Cerca nel blog

Loading...

martedì 31 gennaio 2012

IL CASO DI ROCCAVENTOSA - CAPITOLO IV

.... segue

...... Dopo questa sorta di esercitazione dell’ispettore Costa...».
  «Potrei prenderla come un oltraggio, un’offesa personale e alla divisa che porto. Ma preferisco, per ora, far finta di nulla. La signora è morta quasi sicuramente per avvelenamento da stricnina. Questo elemento è assai letale, va trovato ed isolato, neutralizzato, affinchè altri non lo ingeriscano. Proviamo a collaborare. Se avrò avuto torto, vi porgerò le mie scuse...».
  «Ma non basteranno, le assicuro che se ne andrà di qui al più presto, con la coda tra le gambe. Del resto le ricerche di cui parla si potrebbero fare comunque, in casa, in giardino, nella rimessa, senza autopsia e senza divulgare la cosa …..», provò a proporre Edoardo, cambiando improvvisamente registro.
  «Questo no, è un compromesso al quale non posso scendere. Devo andare avanti per la via maestra. Se avrò ragione, mi ringrazierete. Forse. Ma per ora, vi prego, collaborate. Avvertite il resto della famiglia e la servitù di mettersi a disposizione, di rispondere a qualche domanda. Rinviate i funerali. Disponete che la casa sia chiusa agli estranei. Raccogliete tutta la famiglia e il personale in una stanza, affinché io possa spiegare il fatto e poi parlare con ciascuno, uno per volta, con discrezione».
  I due fratelli, visibilmente animati da pensieri ostili, lasciarono la stanza per predisporre le cose. Costa restò solo nello studio. Furono pochi minuti, lunghi e pesanti.
  Sentì i rintocchi del campanile vicino.
  Mezzogiorno.
  Beh, pensò, in fin dei conti, il peggio era fatto. Adesso avrebbe interrogato tutti, uno per uno, e avrebbe cercato di farsi un’idea della situazione, della famiglia, dei rapporti tra i singoli congiunti. Poi l’esito dell’autopsia avrebbe confermato o meno il suo dubbio iniziale. Si abbandonò in attesa su di una poltrona capitonnè rosso bordeaux, sfogliando un libro di storia romana poggiato sul tavolino di ciliegio accanto.
                                                                                                                                           ....... segue

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget