Visualizzazioni totali

BENVENUTI NEL BLOG TIRA E .......molla! ESPRIMETE LE VOSTRE IDEE E LE VOSTRE EMOZIONI

POST COMMENTI SONDAGGI SU ATTUALITA' POLITICA SENTIMENTI TEMPO LIBERO FAMIGLIA E FIGLI COSTUME SALUTE E BELLEZZA LETTURE - anche su TWITTER E FACEBOOK























Cerca nel blog

Loading...

domenica 19 maggio 2013

DIVERSA CULTURA, PARITA' ONTOLOGICA

Di recente, ho fatto un breve viaggio di piacere in Inghilterra e ho potuto personalmente sfatare una serie di falsi miti su quel popolo. Innanzitutto, non è vero che siano freddi o scortesi e che non rispondano alle richieste di indicazioni se fatte in un inglese meno che perfetto. Sono gentilissimi, molto cordiali, forse anche più di noi latini o italiani, cercano di capire e farsi capire e danno indicazioni volentieri. In realtà, la loro cortesia è abituale e forse un tantino più formale, più superficiale. Molti spiccicano qualche parolina d'italiano, altri addirittura amano la nostra cultura. Apprezzano il nostro gusto, in cui ci ritengono superiori. Fatto singolare, perchè avvezzi da secoli di isolamento e dominio, un po' di puzza sotto il naso, magari ce l'hanno. Intanto, molti sono convinti della loro indipendenza e forza economica. Non ritengono sia utile stare nell'Europa unita. Il fatto che abbiano mantenuto la loro divisa, la dice lunga a noi, ormai schiavi di eurolandia e spread. Hanno un buon PIL, una City forte, traffici commerciali e finanziari notevoli. Poi non credo proprio che possano abituarsi a breve a trovarsi bene in associazioni interstatuali in condizioni di parità, loro sovrani dell'Impero Britannico, loro capi del Commonwealth... Hanno la regina e forse credono di essere tutti un po' principini di sangue blu! Scherzo, non è proprio così! Ad esempio il biondo sindaco di Londra, Mr Boris Johnson è favorevole a restare nell'Europa unita. La figura del nostro Berlusconi li diverte, li fa sorridere. Non si capacitano di come un popolo possa scegliere, con libere elezioni, quel tipo di governante; hanno una sorta di partito di clowns, simile al nostro movimento grillino. Seri e stakanovisti nel lavoro, dal venerdì sera escono e si spaccano di birre. E' comune vedere file di bottiglie o di boccali vuoti fuori dai locali. Forse combattono così quel clima uggioso e quasi sempre umido e piovoso (il mio soggiorno, per la verità, è stato baciato da più di un raggio di sole). Le donne sono più libere, più emancipate, bevono anche loro e nel week end le ragazze singles se ne vanno in giro sulla metro vestite in maniera un po' sexy e discinta in cerca dell'avventura di una notte. Ma in genere sono aperti, accoglienti (la loro società, più della nostra, è un meltin pot di razze e religioni), gentili, seri. Insomma, c'è gente buona o cattiva ovunque, ovunque si ricevono buone o cattive azioni, ogni mondo è paese e l'essere umano a qualsiasi latitudine è profodamente caratterizzato dalle medesime istanze. Evviva gli inglesi, evviva l'Inghilterra!

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget